| More

Villafranca in Lunigiana

In posizione strategica formidabile in prossimità del guado del Magra si trova il castello edificato dai Malaspina a partire dal 1100. La cinta muraria, altre fortificazioni visibili dalla parte opposta del borgo attigue alla chiesa di S. Giovanni. Fuori dal centro, il borgo murato di Filetto presenta un singolare impianto urbano quadrilatero di fondovalle con caratteristiche proprie dei centri di fondazione. Di probabile origine bizantina, il nucleo originario è costituto da un recinto con quattro torri angolari di pianta circolare e subisce importanti trasformazioni nel XV e XVI secolo con il "raddoppio" del borgo verso est e l'inserimento dell'asse viario all'interno della nuova cinta muraria in cui si aprono le due porte monumentali. A Villafranca si trova il Museo Etnografico della Lunigiana, che raccoglie attrezzi agricoli e pastorali, strumenti artigianali, oggetto d'uso comune, personale e domestico, oggetti magico-protettivi e di devozione provenienti dal territorio e organizzati per tematiche e cicli produttivi. Fuori dal centro, Malgrate domina l'ingresso della valle del torrente Bagnone, lungo il quale persistono numerosi mulini ad acqua alcuni dei quali visitabili ed operanti. Sentieri e strade mulattiere sono state nel tempo utilizzate per la pastorizia di tipo stagionale, percorse dai tagliatori di boschi, dai carbonai, e dai trafficanti di ogni tipo e genere di merce, al servizio dei pellegrini e dei viandanti, dei Re e degli Imperatori che percorrevano la via Francigena.

vai alla mappa

Eventi
Proprietà dell'articolo
creato:mercoledì 8 luglio 2015
modificato:giovedì 9 luglio 2015