| More

Castello di Terrarossa

Opera fortificata a controllo della viabilità di fondovalle, il Castello di Terrarossa rappresenta un importante nodo lungo la via Francigena.

Posto sulla strada della probabile antica Rubra, terra di passaggio e di mercato dell'antichità, dopo il restauro ospita una foresteria ed è sede di convegni.

Il castello fu fatto costruire per volontà di Fabrizio Malaspina, nel secolo XVI, per sostituire le funzioni residenziali di una vecchia fortificazione medievale situata sopra un'altura che dominava la confluenza del Civiglia nella Magra. Nel 1627, per volontà dello stesso marchese, fu ceduto al Granducato di Toscana, sotto cui rimase fino all'avvento delle armate napoleoniche.

Dopo la fine del '700, con la fine del feudalesimo in Lunigiana, al piano terreno furono sistemate stalle, cantine e magazzini, mentre ai piani superiori trovarono alloggio famiglie di fortune modeste.

A partire dagli anni '80 del secolo scorso si è proceduto al recupero e alla valorizzazione del castello che oggi, nei propri saloni, ospita conferenze, convegni e mostre.

Eventi
Proprietà dell'articolo
creato:martedì 17 luglio 2012
modificato:martedì 17 luglio 2012